Skip to Content

Prodotti e tecnologie

Sistema Gold 869 di Lince Italia


Utilizzando le ultimissime tecnologie e in conformità alle normative di settore, per garantire il massimo della sicurezza ed affidabilità alla sua produzione, Lince Italia lancia sul mercato il nuovo sistema via Radio, bidirezionale e doppia frequenza GOLD 869, quanto di più innovativo ed evoluto possa esistere nel mondo della sicurezza senza fili.
Lince Italia Gold ToscaIl protocollo di trasmissione, bidirezionale e doppia frequenza su 5 canali, opera sulle frequenze da 868,00 a 869,65 MHz e permette alle periferiche di conoscere lo stato dell’impianto e di porle in stato di stand-by a impianto non inserito, con notevole risparmio dei consumi. A impianto inserito, le periferiche operano senza inibizione garantendo uno stato di sicurezza equivalente a un sistema filare. Il software è in grado di stabilire la distanza tra centrale e periferiche, dosando la potenza di uscita in funzione di essa. Il continuo dialogo tra centrale e periferiche elimina il pericolo legato a tentativi di disturbo delle frequenze (jammer). I settaggi di tutte le periferiche avvengono da centrale, tramite tastiera integrata. Il protocollo di comunicazione radio permette di raggiungere una distanza di trasmissione fino a 1,5 km in aria libera. Il nuovo sistema via radio che Lince ha progettato, conforme agli standard EN-50131 (Grado 2), presenta delle caratteristiche uniche nel suo genere, che prendono spunto da sistemi di dialogo di derivazione militare, come il Frequency Hopping (FH), la funzione DES (Detection Event Stored), il Time Division Multiple Access (TDMA) e l’Advanced Encryption Standard (AES). L’FH fa si che l’unico modo di ricevere correttamente la trasmissione consista nel conoscere la sequenza esatta dei salti di frequenza (in alternativa, si ottengono solo frammenti inutilizzabili). La funzione DES, in caso di mancanza di comunicazione tra rilevatore e centrale (per esempio per tentativi di jamming o disturbi ambientali), permette al rilevatore di tenere in memoria eventuali allarmi e di comunicarli alla centrale al ristabilirsi delle comunicazioni. Con il TDMA, ogni dispositivo ha a disposizione un’identica porzione di tempo (inferiore agli 8 millesimi di secondo) per scambiarsi le informazioni, permettendo a tutte le periferiche di essere sempre aggiornate sullo stato della centrale e di evitare collisioni tra periferiche. Grazie all’utilizzo del sistema AES, è garantita la criptografia delle comunicazioni con un codice a 64 bit in grado di creare 18.446.744.073.709.551.616 di combinazioni, cioè 18 miliardi di miliardi di codifiche.

La Centrale di allarme GOLD 869 rappresenta un concentrato assoluto di tecnologia applicata. Dotata di tastiera a bordo, è in grado di gestire fino a 64 periferiche radio (Serie GOLD 869) e 2 filari, espandibili a 7. Conosce in tempo reale la quantità e qualità del segnale di tutte le periferiche associate, e decide in modo autonomo su quale canale e con quale potenza le periferiche debbano dialogare con lei, ottimizzando al massimo le comunicazioni e sfruttando al meglio le batterie. Una volta fissata la periferica, non occorre più aprirla per regolarne o impostarne le funzionalità, in quanto tutte le configurazioni possono essere effettuate comodamente in centrale ed inviate alla periferica tramite protocollo radio. In più, oggi è possibile programmare l’impianto attraverso un software di programmazione, utilizzabile tramite semplice collegamento seriale-USB. Tramite BUS a tre fili è possibile collegare alla centrale GOLD la nuova tastiera touch con display LCD, con la quale è possibile effettuare le operazioni di gestione dell’impianto. Aggiungendo la scheda GSM all’interno della centrale è possibile una completa gestione a distanza tramite SMS utilizzando la APP Lince GSM disponibile negli store Android, iOS e Windows. Il GOLD 869 è integrabile anche con un sistema di video verifica, offrendo la possibilità di abbinare in tempo reale un allarme ad una notifica tramite immagini (così da verificare in diretta un’eventuale intrusione o appurare un falso allarme). Prossimi sviluppi prevedono l’aggiunta di una scheda WiFi, per programmare e gestire l’impianto tramite Internet e Cloud.

Lince GOLD 869